Overview

Global Fashion Unit

Essere sempre di moda

È una unit relativamente giovane, nata nel 2009, fortemente “made in Italy”, qui radicata ma con una estensione globale garantita dagli uffici sparsi in tutto il mondo. Si focalizza sui settori del tessile, della moda, del lusso e del lifestyle. Il rapporto con il cliente è diretto, e ci riferiamo solitamente a un imprenditore che desidera crescere in un contesto in cui la complessità e la novità hanno raggiunto livelli massimi.

Global Fashion Unit

La Global Fashion Unit nasce nel 2009 con l’obiettivo di focalizzare i servizi di consulenza e advisory strategica di The European House-Ambrosetti per i settori tessile, moda, lusso e lifestyle: le grandi eccellenze italiane.

Seppur con impronta e prospettiva italiana, la Global Fashion Unit opera con visione ed estensione mondiale grazie alle competenze internazionali del suo team e all’articolato network di partner e filiali dirette attive nei principali mercati mondiali, tradizionali o in via di rapido sviluppo. Tra i suoi obiettivi prioritari quello di assistere la clientela, italiana e non, a disegnare ed implementare delicati progetti strategici tra i quali sovente quelli legati all’internazionalizzazione e al miglioramento delle performance a fronte dei grandi cambiamenti strutturali, come innovazione digitale e omnicanalità distributiva, che con impatto dirompente stanno trasformando il contesto e le dinamiche competitive di questi settori.

Global Fashion Unit di The European House-Ambrosetti ha messo a punto una serie di servizi per l’industria e per gli investitori.

Per l’industria sono previste le seguenti attività:

Advisory ed executive coaching nello sviluppo del brand

  • Assistenza nella definizione del brand concept, del suo posizionamento e dei suoi percorsi di sviluppo e rilevanza
  • Supporto nella traduzione del posizionamento strategico in termini di progetti di implementazione nelle diverse aree (prodotto/stile, comunicazione & Marketing, distribuzione, operations….)
  • Individuazione delle key competence da sviluppare
  • Assistenza nella ricerca delle competenze (persone o aziende partner)
  • Monitoraggio e strategic review

Supporto nel set-up dello sviluppo prodotto e delle piattaforme produttive

  • Definizione del modello di supply chain,
  • Design dell’architettura di gamma – Merchandising
  • Disegno del “sistema sviluppo prodotto” e delle necessità produttive
  • Identificazione dei fornitori e dei partner nei vari mercati internazionali

Supporto nella revisione delle strategie distributive e di sviluppo retail

  • Definizione del modello di distribuzione
  • Individuazione delle linee guida per lo sviluppo del retail e la ricerca di partner
  • Sviluppo di strategie E-Commerce e Omnichannel anche come strumenti di entry strategy
  • Supporto all’internazionalizzazione: priorità, progetti, approcci.
  • Sviluppo partnership e strategic alliance internazionali / strategic match

Supporto alle attività di M&A

  • Profilazione ed identificazione dei potenziali target
  • Business intelligence (interviste riservate)
  • Valutazione delle opportunità di crescita (sinergie industriali, spin-off, ristrutturazione).
  • Assistenza all’esecuzione (coordinamento ed attività di due diligence)
  • KF (collaborazione con K Finance)
  • Post integration: Primi 100 giorni
  • Post Integration: Monitoraggio strategico e Advisory Board

Cliente: Gruppo leader nel settore dei beni di lusso
Fatturato: 8 miliardi di euro worldwide
Progetto: Studio strategico di scenario 2020 della Supply Chain Leather Goods made in Italy

Il vertice del Gruppo, avendo operato la scelta strategica di posizionare i propri marchi di punta sulla produzione “made in Italy”, ha chiesto di verificare la sostenibilità nel medio-lungo termine del sistema industriale della pelletteria Italiana.

A tale scopo, sono state effettuate le seguenti attività:
a) mappatura dettagliata dell’intero settore in Italia (regioni e distretti);
b) analisi di benchmarking di confronto con i modelli dei principali competitor;
c) elaborazione di un modello di scenario al 2020;
d) definizione delle implicazioni strategiche.


Cliente: Conglomerata Giapponese della Distribuzione e del Lusso
Fatturato: 6 miliardi di euro worldwide
Progetto: Scouting di aziende da acquisire in Italia/ Europa

Il cliente ha chiesto la nostra assistenza per identificare/selezionare aziende italiane/europee in cui investire in partecipazione o joint venture. Il loro obiettivo era di acquisire brand da sviluppare nei mercati asiatici.

I target principali erano: abbigliamento formale e casual, calzature, gioielleria e design.

A fine mandato erano stati identificati 15 aziende target coerenti con il mandato. Sempre all’interno del mandato è stata assistita l’azienda nel training in Italia di una loro risorsa da dedicare in futuro alla gestione delle relazioni con joint venture e clienti/ partner italiani ed europei.


Cliente: Leader Abbigliamento Premium
Fatturato: 150 milioni di euro worldwide
Progetto: Riduzione costi nella Divisione Sportswear

Parte dell’Alta Direzione dell’azienda era convinta che i costi di produzione (interni ed esterni) del segmento fossero fortemente comprimibili, ma sul tema non c’era consenso.

Ribaltando le analisi tradizionali, abbiamo aiutato l’Alta Direzione a comprendere che i veri responsabili della scarsa redditività del segmento erano i costi generati dalla complessità delle collezioni.  In particolare, una collezione eccessivamente estesa rispetto ai volumi di vendita comportava costi di campionario non giustificabili. In seguito, l’azienda, grazie al nostro intervento nell’area merchandising, ha deciso di non intervenire sul personale della produzione e ha invece revisionato, focalizzandola strategicamente, l’architettura della collezione comprimendo i costi di prototipia.