Overview

mobilità

E-MOBILITY REVOLUTION.
Gli impatti sulle filiere industriali e sul sistema-Paese: quale Agenda per l’Italia

Il fenomeno della mobilità elettrica è in espansione, sia sul fronte dell’offerta, sia su quello della domanda. Per valutare le dimensioni e l’impatto attivabile sulla filiera industriale della e-Mobility in Italia, The European House – Ambrosetti ha elaborato alcuni scenari di sviluppo per gli autoveicoli elettrici e la rete infrastrutturale di ricarica.

e-Mobility Revolution

L’elettrificazione dei sistemi di trasporto è una importante opportunità industriale e di modernizzazione per il sistema-Paese

Questa ricerca, realizzata in collaborazione con ENEL e presentata durante la 43° edizione del Forum “Lo Scenario di oggi e di domani per le strategie competitive”, valuta le dimensioni e l’impatto attivabile sulla filiera industriale della e-Mobility. Alla luce della mappatura delle best practice internazionali e dell’analisi dello stato dell’arte del Paese e dei suoi territori, l’iniziativa indica alcune linee d’azione per cavalcare con successo questa rivoluzione anche nel nostro Paese.

Per guidare la transizione del Paese verso la e-Mobility, è importante comprendere il punto di partenza del territorio italiano. Proprio per questo i nostri consulenti hanno sviluppato un innovativo strumento di monitoraggio, l’Indice del Trasporto Elettrico (ITE), che permette di misurare la performance in termini relativi delle 20 Regioni e delle 14 Città Metropolitane italiane sulla mobilità elettrica. La classifica, riportata nel presente rapporto, mostra una situazione molto diversificata tra le diverse aree del Paese: ad esclusione della Puglia, tutte le Regioni del Mezzogiorno d’Italia si collocano nella parte bassa della classifica, evidenziando così l’ampio potenziale di sviluppo della mobilità elettrica in questi territori, anche come leva strategica a sostegno del miglioramento della sostenibilità sul fronte dell’ambiente e del sistema locale dei trasporti.

e-Mobility Revolution.
Gli impatti sulle filiere industriali e sul sistema-Paese: quale Agenda per l’Italia
Ricerca completa
La filiera allargata della e-Mobility e le competenze dell’Italia
Mappa concettuale

Presentazione di Maria Chiara Carrozza
Portavoce della Ricerca

Rassegna Stampa:



e-Mobility Revolution

  1. Un rapporto interessante e approfondito, ma molto statico. Nonostante il contributo di Enel è carente l’analisi della relazione tra Mobilità Elettrica e Sistema Elettrico Nazionale.Lo sviluppo della Mobilità Elettrica, a mio giudizzio, passa necessariamente attraverso un Piano di Mobilità Integrata multimodale, dove l’uso del mezzo elettrico ha anche una funzione di stimolo per l’incremento di produzione elettrica da Fonti Rinnovabili, collocata nello spazio e nel tempo in modo da fungere anche da riequilibratore di sistema,non basta la colonnina V2G per ottenere questo risultato. Il solo uso delle V2G non risolve il problema tra Tempo di Ricarica, Utilizzo e Erogazione collocato lungo la curva di Produzione e Domanda giornaliera.


Lascia un commento

I commenti, i dati personali (nome e/o pseudonimo) e qualunque altra informazione personale inserita dall’interessato saranno diffusi sul sito web in adempimento alla richiesta espressa dall’interessato. Vd. Informativa completa.
Per presa visione e accettazione

*

Apprezziamo i vostri commenti. Ci riserviamo di rimuovere le frasi ritenute offensive.