Overview

HIGH LEVEL CONFERENCE

Asia-Europe Leaders’ Cooperation Dialogue

Prima edizione
The Westin Excelsior Roma, (Via Vittorio Veneto, 125)
4-5 Dicembre, 2018

SUBSCRIPTIONS TO THE FORUM ARE CLOSED, AS WE HAVE REACHED THE NUMBER OF PARTICIPANTS ADMITTED

Asia Europe Leaders Dialogue | 2018

Clicca qui per visitare il sito del Forum

Una partnership tra
The European House – Ambrosetti e Boao Forum for Asia

Il mondo sta attraversando un cambiamento epocale che ne ridefinirà l’equilibrio geopolitico e geoeconomico nei secoli a venire.

Le nuove vie della seta stanno assumendo un ruolo chiave nel ridurre le distanze tra Asia ed Europa, creando al contempo uno spazio di interconnettività e dinamismo economico in quella che una volta era l’isolata Asia Centrale.

All’interno del continente asiatico, la Cina è il precursore di una nuova fase di apertura che sta già avendo effetti positivi sugli attuali andamenti degli investimenti e sui flussi commerciali su scala globale, e che, in ultima istanza, riconfigurerà la governance economica mondiale così come la conosciamo. La crescita dell’influenza geopolitica della Cina, insieme alla progressiva internazionalizzazione della sua economia, facendo leva sui suoi modelli finanziari, comporterà un inevitabile riassetto dell’equilibrio attuale.

In un’epoca in cui la nuova ondata di isolazionismo americano aumenta sempre più la distanza da questo Paese, l’Europa deve prepararsi ad accogliere il cambiamento, comprendere come riposizionarsi in modo consapevole nei confronti dell’Oriente e porre le fondamenta del suo nuovo Rinascimento.

The European House – Ambrosetti (TEHA) e il Boao Forum For Asia (BFA), le principali piattaforme di collegamento tra imprese e istituzioni rispettivamente in Europa e in Asia, stanno riunendo le forze per dare vita a una piattaforma comune di lungo termine riservata alle élite europee e asiatiche allo scopo di consolidare le relazioni, costruire un rapporto di fiducia e condividere una visione comune sulle cooperazioni future in tutta l’Eurasia.

La partecipazione alla conferenza è riservata esclusivamente ai CEO e può avvenire solo su invito.

 

L’ex governatore della Banca Popolare Cinese e il Vice Presidente del Boao Forum for Asia H.E. Zhou Xiaochuan saranno a capo della delegazione cinese, mentre membri selezionati, attuali e precedenti, del comitato BFA guideranno le delegazioni dei rispettivi Paesi.

Ulteriori approfondimenti sul programma della conferenza

Relatori confermati (al 23 novembre 2018)

Esko Aho (former Prime Minister of Finland and Innovation Expert); Silvana Ballotta (CEO, Business Strategies); Li Baodong (BFA Secretary-General, former Deputy Minister of Foreign Affairs of China); Paolo Borzatta (Senior Partner, The European House – Ambrosetti); Alexei Chekunkov (CEO, Far East Development Fund); Chen Feng (Co-Founder and Chairman of the Board of Directors, HNA Group); Giulio De Metrio (Chief Operating Officer, SEA Group); Valerio De Molli (Managing Partner and CEO, The European, House – Ambrosetti); Lorenzo Fioramonti (Italian Deputy Minister for Education, Research and Innovation); Enrico Giovannini (Founder, Italian Alliance for Sustainable Growth); Jiang Xu (President, Bank of China Milan Branch); Enrico Letta (Dean of the Paris School of International Affairs, Sciences Po; Former Prime Minister of Italy); Li Bo (Vice Chairman, All-China Federation of Returned Overseas Chinese); Li Xengxin (Global News Editor and Editorial Member, Caixin Media); Liu Bing (Co-President, Hengchang Litong Investment Management); Ma Jun (Director of the Center for Finance and Development, Tsinghua National Institute of Financial Research); Peter Mandelson (President, Policy Network; former European Commissioner for Trade); Chris Marlin (Founder and President, Lennar International); Mariangela Pira (Anchor, SKY Italy); Romano Prodi (Former Prime Minister of Italy and President of the European Commission); Beniamino Quintieri (Chairman, SACE); Surakiart Sathirathai (Chairman of APRC, Former Deputy Prime Minister of Thailand); Mario Sechi (Editor-in-Chief, WE World Energy Magazine, ENI); Giovanni Tria (Minister of Economy and Finance, Italy); Xiao Ming (Senior Vice President, President of International Sales, ZTE Corporation); Zhang Guohou (Executive Vice President, CHN Energy); Zhou Xiaochuan (BFA Vice Chairman; Vice Chairman of the 12th National Committee of the Chinese People’s Political Consultative Conference; former governor of the People’s Bank of China).

Tavole rotonde esclusive, a porte chiuse e di alto livello tra leader asiatici ed europei

I partner del Dialogue beneficeranno dell’accesso esclusivo a una tavola rotonda a porte chiuse a cui presenzieranno gli ospiti asiatici ed europei più prestigiosi della conferenza. Questo meeting esclusivo rappresenterà un momento privilegiato per discutere in merito alle principali tendenze tecnologiche e industriali.

Al termine della tavola rotonda si terrà una cena di gala riservata agli ospiti più illustri in cui i co-organizzatori faranno gli onori di casa. La cena si svolgerà presso la Pinacoteca del Tesoriere e rappresenterà un’ulteriore opportunità di scambio e interazione.

 

Boao Forum For Asia

 

Il Boao Forum for Asia (BFA) è un’organizzazione internazionale non governativa e senza scopo di lucro con sede in Cina. Rappresenta la piattaforma elitaria più prestigiosa in cui leader governativi, aziendali e del mondo accademico dell’Asia e di altri continenti possono avere uno scambio sulle questioni più urgenti che riguardano questa regione dinamica e tutto il mondo. Il BFA mira a promuovere l’integrazione economica regionale e ad avvicinare ancora di più i paesi asiatici ai loro obiettivi di sviluppo. Creato nel 1998 da Fidel V. Ramos, ex Presidente delle Filippine, Bob Hawke, ex Primo Ministro dell’Australia, e Morihiro Hosokawa, ex Primo Ministro del Giappone, il Boao Forum for Asia è stato inaugurato ufficialmente nel febbraio 2001. Ogni primavera, la Conferenza annuale del Forum vede riuniti circa 10 presidenti e primi ministri, 80 ministri e leader di organizzazioni internazionali, 50 economisti, 150 aziende incluse nel ranking Fortune 500, 1600 business delegate e 800 redattori e giornalisti provenienti dall’Asia e da tutto il mondo in una quattro giorni di dialoghi informali e “peer-to-peer” sui temi più pressanti.