Overview

The Peres Heritage Initiative

Valorizziamo gli innovatori sociali di domani

Un premio destinato a giovani imprenditori, attivisti, ricercatori o innovatori sociali che si sono distinti per gli eccellenti risultati raggiunti in ambiti affini all’attivismo politico e umanitario di Shimon Peres.
L’iniziativa vuole essere un modo per trasmettere l’eredità di Peres alle generazioni future.

The Peres Heritage Initiative 2017

The Peres Heritage Initiative

al Forum annuale The European House – Ambrosetti
Lo scenario di oggi e di domani per le strategie competitive”

“The Peres Heritage Initiative” è un premio per giovani innovatori sociali, imprenditori o ricercatori che si sono distinti per importanti progetti nei campi correlati all’attivismo politico e umanitario di Shimon Peres, grande leader israeliano, Premio Nobel per la pace nel 1994 e protagonista di 24 edizioni del Forum The European House – Ambrosetti di Cernobbio.

Sono i contenuti di “The Peres Heritage Initiative”, che insieme a The European House – Ambrosetti ha assegnato i riconoscimenti in occasione della 43esima edizione del Forum “Lo Scenario di oggi e di domani per le strategie competitive”, che si è tenuto a Villa d’Este di Cernobbio dall’1 al 3 settembre.

L’iniziativa arriva ad un anno di distanza dall’ultima presenza di Shimon Peres a Villa d’Este e si pone l’obiettivo di trasmettere la sua eredità morale alle generazioni future.

Ad essere premiati tre giovani innovatori al di sotto dei 35 anni di età, che si sono distinti per un progetto specifico nei campi della sostenibilità, del no profit, dello sviluppo scientifico e tecnologico, dell’innovazione sociale, del supporto concreto alla pace nel mondo.

Il riconoscimento:

  • partecipazione ai lavori del Forum;
  • esposizione, in un momento ad hoc del Forum, dei progetti a imprenditori, politici ed opinion leader e a Chemi Peres, figlio del leader israeliano;
  • mentorship volta a realizzare nel concreto e al meglio le idee presentate.

Questi i nomi dei giovani vincitori e i relativi progetti:

Massoud Hansani – Olanda
“Mine Kafon”, progetto per un rilevatore di mine a motore eolico

Massoud Hansani, 31 anni, è cresciuto in Afghanistan e, dopo essersi spostato con la famiglia più di 40 volte attraverso diversi Paesi, si è trasferito nei Paesi Bassi, dove ha portato avanti gli studi in Industrial Design alla Design Academy di Eindhoven. Ispirandosi ai giocattoli a energia eolica creati in casa durante la sua infanzia in Afghanistan, Massoud ha ideato, per il suo progetto di laurea nel 2011, il rivelatore di mine a motore eolico “Mine Kafon”. Il progetto ha guadagnato rapidamente interesse nei media e nel 2012 Massoud e suo fratello Mahmud hanno organizzato una campagna Kickstarter per raccogliere fondi per lo sviluppo.

Sandra Rey – Francia
“Glowee”, progetto per soluzioni di illuminazione sostenibile

Sandra Rey, 27 anni, è una designer francese che ha fondato “Glowee”, progetto volto a creare soluzioni di illuminazione sostenibile. L’illuminazione attualmente rappresenta circa il 10% del consumo di elettricità, e la crescita della popolazione e l’urbanizzazione aumenteranno molto probabilmente il peso di questo aspetto in futuro. Glowee sviluppa una fonte biologica di luce, utilizzando le proprietà bioluminescenti dei microrganismi marini. Glowee offre una materia prima vivente, autosufficiente e che non necessita di infrastrutture, un’autentica rivoluzione nel modo di produrre e consumare la luce.

Christian Salvatore – Italia
Progetto per l’utilizzo dell’intelligenza artificiale nella diagnostica e nella medicina preventiva

Christian Salvatore, 30 anni, utilizza l’intelligenza artificiale nella diagnosi della malattia di Alzheimer e di Parkinson, aprendo la strada per il futuro della diagnostica e della medicina preventiva. Ha conseguito una laurea in fisica presso l’Università di Milano Bicocca e ora intende sviluppare algoritmi per la diagnosi di disturbi alimentari o legati all’autismo.


“The purpose of life is to find a cause that’s larger than yourself, and then to give your life for it.”
Shimon Peres

in partnership con il Peres Center for Peace




Lascia un commento

I commenti, i dati personali (nome e/o pseudonimo) e qualunque altra informazione personale inserita dall’interessato saranno diffusi sul sito web in adempimento alla richiesta espressa dall’interessato. Vd. Informativa completa.
Per presa visione e accettazione

*

Apprezziamo i vostri commenti. Ci riserviamo di rimuovere le frasi ritenute offensive.