Overview

AMBROSETTI CLUB ECONOMIC INDICATOR

Il quadro economico italiano ha risentito della crisi balneare oppure no?

L’indicatore di valutazione della situazione attuale del business esprime, per il secondo trimestre consecutivo, un moderato miglioramento delle aspettative economiche del Paese.

Il quadro economico italiano ha risentito della crisi balneare oppure no?

Leggere e comprendere la realtà, utilizzando le chiavi interpretative tradizionali, sta diventando un compito sempre più arduo.

La dialettica politica sembra essersi distanziata dalla realtà in una misura mai vista prima, rendendo difficile tracciare rotte e pianificare strategie che guardino al di là dell’immediato. Non solo in Italia: basti pensare a quanto sta succedendo negli Stati Uniti o in UK per rendersi conto che, ormai, la politica parla con un linguaggio nuovo e, a tratti, ancora da decifrare.

È alla luce di questo clima, che più che incerto ci sembra confuso, che la rilevazione dell’Ambrosetti Club Economic Indicator per il terzo trimestre esprime un moderato miglioramento delle aspettative economiche del Paese, quasi a rimarcare un relativo distacco fra classe imprenditoriale e politica.

Il nostro strumento economico e statistico è basato su una survey ad hoc che somministriamo ogni tre mesi presso la business community di The European House – Ambrosetti (primo think tank privato in Italia, fra i primi 10 in Europa). A questa rilevazione partecipano oltre 350 imprenditori, amministratori delegati delle più rilevanti società italiane e multinazionali operanti in Italia. Il nostro indicatore ha dimostrato un’altissima affidabilità statistica: la forbice di errore della stima del tasso trimestrale di crescita tendenziale a sei mesi è pari a 0,1 punti percentuale.  Secondo le nostre stime, quindi, il primo trimestre 2020 potrebbe portare una leggera crescita tendenziale rispetto al primo trimestre 2019, pari a 0,1%.

Valutazione della situazione attuale del business – settembre 2019: 17,1

Valori sopra lo zero indicano espansione/sentiment positivo; valori sotto lo zero indicano contrazione/sentiment negativo

L’indicatore di valutazione della situazione attuale del business esprime, per il secondo trimestre consecutivo, un moderato rialzo. Questo, tuttavia, non dissipa le preoccupazioni: è ancora presto per valutare se il trend si è invertito o se invece siamo di fronte a quello che, nel linguaggio finanziario, viene definito dead cat bounce.

Inoltre, il dato va valutato anche in chiave comparativa: 17,1 è un valore positivo, che esprime ottimismo, ma è meno della metà rispetto ai valori massimi registrati ormai più di un anno fa. Insomma: il trend è in crescita, ma il livello è basso.

Una simile dinamica si osserva anche nell’indicatore che valuta le prospettive economiche a 6 mesi. Il sentiment espresso dalla business community riflette la moderata fiducia  indotta dalla fine della “campagna elettorale permanente” che ha caratterizzato gli ultimi otto mesi e dall’auspicio che si affrontino, finalmente, le criticità irrisolte nel sistema economico nazionale. Anche in questo siamo però a meno della metà rispetto al massimo storico.

Previsione della situazione del business a 6 mesi – settembre 2019: 17,1

Valori sopra lo zero indicano espansione/sentiment positivo; valori sotto lo zero indicano contrazione/sentiment negativo

Tuttavia, il clima di fiducia non si estende ad alcuni degli ambiti di maggiore criticità per il Paese, primo su tutte il tema occupazionale, per il quale il nostro indicatore mostra “encefalogramma piatto”: nemmeno il rimbalzo del “gatto morto”. Si è parlato con entusiasmo dei dati positivi emersi nei mesi passati (tasso di occupazione al 59%, massimo storico). Tuttavia, andando più a fondo, emergono chiaroscuri meritevoli di riflessione.

Il principale punto di attenzione è che, nel numero di occupati, vengono inclusi anche i lavoratori in Cassa integrazione. Nei primi 7 mesi dell’anno i ricorsi alla Cassa integrazione sono saliti del 18,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, 163 milioni di ore nel 2019 contro le 138 nel 2918. L’aumento è soprattutto dovuto alla Cassa integrazione straordinaria (+42,7%), strumento a cui si ricorre nei momenti di difficoltà meno transitori e più strutturali.

Il nodo occupazionale, quindi, è e rimane una delle tematiche più impellenti che il nuovo Governo si troverà ad affrontare.

Previsione della situazione dell’occupazione a 6 mesi – settembre 2019: 2,6

Valori sopra lo zero indicano espansione/sentiment positivo; valori sotto lo zero indicano contrazione/sentiment negativo

Il trend dell’indicatore di fiducia è piatto anche sull’altro nodo cruciale per il rilancio del Paese, gli investimenti.

Previsione della situazione degli investimenti a 6 mesi – settembre 2019: 22,4

Valori sopra lo zero indicano espansione/sentiment positivo; valori sotto lo zero indicano contrazione/sentiment negativo

La caduta del Governo pone un punto di attenzione che, auspichiamo, non passi sotto silenzio. Come noto, il 17 giugno è stato convertito in legge il decreto Sblocca Cantieri che interviene sul Codice degli Appalti, in alcuni punti anche in modo importante.

Come naturale nella prassi legislativa, il Decreto rimanda, per le applicazioni operative, ad un successivo regolamento, originariamente previsto entro 180 giorni dalla conversione in legge, e cioè entro il 16 ottobre 2019.

Speriamo che il tema venga affrontato con decisione dal nuovo Governo: negli ultimi 10 anni gli investimenti pubblici si sono ridotti, cumulativamente, per 130 miliardi di Euro: il mantra del 1° think tank italiano è “senza investimenti non c’è lavoro, senza lavoro non c’è crescita, senza crescita non c’è futuro”. Speriamo invece di avere un futuro!

Di questo dibatteremo nella tradizionale 3 giorni di Cernobbio che si aprirà venerdì 6 settembre, per concludersi domenica 8.




Lascia un commento

I commenti, i dati personali (nome e/o pseudonimo) e qualunque altra informazione personale inserita dall’interessato saranno diffusi sul sito web in adempimento alla richiesta espressa dall’interessato. Vd. Informativa completa.
Per presa visione e accettazione

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Apprezziamo i vostri commenti. Ci riserviamo di rimuovere le frasi ritenute offensive.