Overview

FASHION E FAR EAST

TAVOLA ROTONDA
“PROFIT DOES MATTER”

Tutte le sfide che i fashion brand devono affrontare per restare competitivi sul mercato cinese. Questo il tema al centro della tavola rotonda “Profit does matter”, moderata da Flavio Sciuccati – Partner della Global Fashion Unit di The European House – Ambrosetti, che si è tenuta a Shanghai il 20 gennaio.

Tavola Rotonda “Profit Does Matter”

Le sfide per restare competitivi sul mercato cinese

Negli ultimi anni la turbolenza dei mercati, la spinta competitiva e l’impatto dirompente delle nuove tecnologie hanno fatto crescere la complessità del contesto in cui si muovono le aziende del fashion.

La Cina è vista come un’opportunità, ma la strada per proporsi con un’offerta e un modello competitivo solidi è ancora lunga.

Il mercato Cinese, inoltre, sta attraversando un momento molto particolare:

  • La crisi economica riduce la fiducia dei consumatori e la loro propensione all’acquisto;
  • L’eccesso di capacità produttiva impatta sulla disponibilità di stock;
  • I trend specifici di settore (es.: fast fashion, e-commerce, sviluppo della rete di factory outlet) stanno modificando radicalmente il tradizionale ciclo operativo;
  • Il travel retail contribuisce a spostare il terreno competitivo da una scala locale ad una scala globale;
  • I consumatori stanno modificando la loro struttura di valori, richiedendo una segmentazione di mercato più sofisticata.

Ne deriva una forte pressione sui margini, a cui le aziende devono rispondere traducendo la strategia di branding in termini operativi attraverso:

  • Struttura del prodotto, ridefinendo l’identità stilistica in linea con i mercati di destinazione e ottimizzando la gamma e la struttura di merchandising;
  • Canali distributivi, puntando ad un approccio omnichannel che preveda un bilanciamento fine delle diverse opzioni distributive;
  • Operations, rendendo sempre più integrati lo sviluppo della collezione, l’industrializzazione, le gestione della Supply Chain, lo sviluppo organizzativo.

Queste ed altre sfide che i fashion brand devono affrontare per restare competitivi sul mercato cinese sono state discusse durante la tavola rotonda “Profit does matter”, moderata da Flavio Sciuccati – Partner della Global Fashion Unit di The European House-Ambrosetti – un evento esclusivo al Kee Club di Shangai, riservato ad una decina di top manager dei leading fashion brand, con testimonianze da Diesel, Zegna, Giorgio Armani che si è tenuto mercoledì 20 gennaio.


Nota informativa

Approfondimenti:

Why Italian Luxury Companies Are Still Betting on China
James Tarmy – The Business of Fashion, 20 gennaio 2016


TAGS:   .


Lascia un commento

I commenti, i dati personali (nome e/o pseudonimo) e qualunque altra informazione personale inserita dall’interessato saranno diffusi sul sito web in adempimento alla richiesta espressa dall’interessato. Vd. Informativa completa.
Per presa visione e accettazione

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Apprezziamo i vostri commenti. Ci riserviamo di rimuovere le frasi ritenute offensive.