Overview

Service Forum 2017

Verso la Servitization. Il service per le aziende manifatturiere

L’opportunità per fare il punto sul futuro del service nel manufacturing, confrontarsi con nuovi modelli di service science ed ascoltare l’esperienza di aziende che hanno già intrapreso un percorso di service “data driven.

Verso la Servitization. Il service per le aziende manifatturiere

Un orizzonte accessibile all’eccellenza manifatturiera italiana

Questo il tema al centro del Forum che si terrà il prossimo 25 ottobre al Talent Garden Calabiana – Milano.

L’opportunità per fare il punto sul futuro del service nel manufacturing, confrontarsi con nuovi modelli di service science ed ascoltare l’esperienza di aziende che hanno già intrapreso un percorso di service “data driven.

L’incontro sarà l’occasione per presentare il Service Index, un indice elaborato da The European House – Ambrosetti che si pone l’obiettivo di mappare l’impatto della strategia di Service sull’ecosistema azienda.

L’evento è dedicato a manager ed agli imprenditori delle aziende manifatturiere.  

Scopri il programma dettagliato dell’evento
e le modalità di adesione
In attesa del Service Forum 2017 alcune riflessioni sul service per le aziende manifatturiere.

La servitization non è un capriccio dell’ultimo guru di management o una moda organizzativa, ma è la risposta che l’occidente industrializzato sta cercando di dare per proteggersi dall’aggressione dell’imitazione e dall’aggressione del prezzo e aiuta a scrivere un patto solido, robusto con la propria base clienti. La grande promessa della servitization è invertire il rapporto tra prodotto e servizio. Mentre oggi ritroviamo in azienda il fatturato del servizio come se fosse un’aggiunta al prodotto, il cuore dell’azienda è il prodotto, la servitization ribalta questo concetto: è il prodotto ad essere accessorio del servizio.

Scopri di più --> Verso la Servitization. Il service per le aziende manifatturiere
Proponiamo un secondo spunto di riflessione su come presentare al Board una strategia di service. 

Il service, si sa, nasce quasi sempre come business residuale, generato da una domanda occasionale, non sempre esplicita, utilizza una struttura di risorse residuali dell’impresa ed offre, in prima battuta, servizi complementari al prodotto. Per avere una sua dignità ed autonomia anche il service deve passare da una semplice idea, talvolta un po’ vaga, per diventare un vero e proprio modello di business solido, con un suo mercato di riferimento ed un target chiaro, un sistema di offerta di servizi focalizzato ed una struttura organizzativa dedicata capace di chiede risorse, investimenti, ed avere visibilità aziendale.

Scopri di più --> Il service entra nel Board. Presentare al management la strategia di Service
Nell’economia dei servizi l’organizzazione è l’oggetto di scambio economico. Per chi arriva dalla cultura del prodotto “fa il prodotto, lo mette a scaffale, vende il prodotto, … e se serve qualcosa siamo qua”, l’organizzazione è vista come mezzo, più o meno funzionale, per gestire uno scambio centrato sul prodotto. E’ necessario guardare il problema da un’altra prospettiva. Nel mondo dei servizi l’organizzazione è l’oggetto di scambio economico, ma questa è solo una metà dello scambio, perché l’altra metà è a carico del cliente; infatti il servizio si realizza solo con la partecipazione attiva e consapevole del cliente, per questo tecnicamente si parla di contratto incompleto.

Scopri di più --> Sviluppare una cultura orientata al servizio
Connected customers parte da una domanda fondamentale: dove è il valore.  Il valore è nel margine sui ricambi? Il valore è nella base installata? Il valore è nell’anagrafica dei clienti? Il valore è nella lista delle referenze?
Quando si guarda oltre, non solo al servizio legato al prodotto (product-related service), cade il bisogno di ancorarsi ai quattro ancoraggi tradizionali. Superare questa nomenclatura è un passo fondamentale, ma certo si trova una grande resistenza. Occorre spostare il problema dall’organizzazione “la mia macchina, il mio ricambio, il mio cliente, la mia bella storia da raccontare” a una prospettiva che deve partire dal lato della domanda, dal modello di business del cliente. Senza questa capacità di sintesi non si fa service, si aggiunge semplicemente “un po' di flavour intangible al nostro essere metalmeccanici”. 

Scopri di più --> Connected Customer. Dove è il valore? 

mailPer ulteriori informazioni
Si prega di contattare Elisabetta Bonaventura:
Tel. 02 46753.258 – e-mail: elisabetta.bonaventura@ambrosetti.eu.




Lascia un commento

I commenti, i dati personali (nome e/o pseudonimo) e qualunque altra informazione personale inserita dall’interessato saranno diffusi sul sito web in adempimento alla richiesta espressa dall’interessato. Vd. Informativa completa.
Per presa visione e accettazione

*

Apprezziamo i vostri commenti. Ci riserviamo di rimuovere le frasi ritenute offensive.