Overview

risorse umane

Tutti gli step per selezionare, gestire e trattenere i talenti

Il Prof. Adrian Furnham, Professore di Psicologia alla University College London, ci ha spiegato – durante un live webinar Ambrosetti Live – quali sono gli step per sviluppare al meglio le potenzialità delle risorse di talento.

Tutti gli step per selezionare, gestire e trattenere i talenti

Esistono 3 tipi di lavoro: attività tecniche, attività di supervisione, attività strategiche

Come aggirare il grande paradosso per cui se si eccelle, si viene promossi a non svolgere più un ruolo in cui si riesce bene?

Servirà ricorrere alla Nine Grid Box, un sistema molto popolare per inquadrare e sviluppare il talento?

Il Prof.  Adrian Furnham, Professore di Psicologia alla University College London, risponde a questi interrogativi con un nuovo modello più facilmente misurabile, a cui applicare strategie elastiche.  6 le caratteristiche fondamentali elencate dal Prof. Furnham nel suo testo “High Potential”.

Quali gli step per sviluppare al meglio le potenzialità di queste risorse di talento? 

Aumentare l’autoconsapevolezza dei punti forza e lavorare sul mindset, passando da una concezione statica (“io sono fatto così”) ad una dinamica in cui è possibile crescere grazie alla sete di conoscenza e il duro lavoro.

Per evitare poi “deragliamenti” ed errori in fase di selezione, è utile avere un’idea chiara dei lati oscuri del talento e di quali sono le caratteristiche che non vogliamo all’interno del team, oltre a quelle che vorremmo trovare in un candidato.

Clicca qui per la news completa



Lascia un commento

I commenti, i dati personali (nome e/o pseudonimo) e qualunque altra informazione personale inserita dall’interessato saranno diffusi sul sito web in adempimento alla richiesta espressa dall’interessato. Vd. Informativa completa.
Per presa visione e accettazione

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Apprezziamo i vostri commenti. Ci riserviamo di rimuovere le frasi ritenute offensive.