Overview

Televoto

UNIONE BANCARIA E FINANZIARIA, QUALI RISCHI PER L’EUROPA

I risultati del televoto della 29° edizione del Workshop “Lo Scenario dell’Economia della Finanza”,  (6 e 7 aprile, 2018, Villa d’Este, Cernobbio).

UNIONE BANCARIA E FINANZIARIA, QUALI RISCHI PER L’EUROPA
Unione bancaria e finanziaria, quali rischi per l’Europa
La seconda giornata del Workshop “Lo scenario dell’economia e della finanza” si apre con un tema fondamentale in vista della Brexit. Le risposte degli imprenditori nel televoto
Panel Agenda per l'Europe — L’unione dei mercati dei capitali e l’unione bancaria europea

Moderatore Martin Wolf
Jes Staley
Elke Koenig
Valdis Dombrovskis
Sfidante Enrico Letta

La Brexit è solo una delle sfide da superare: il cammino verso il completamento dell’unione bancaria e finanziaria dell’Unione Europea è al centro del dibattito della seconda giornata del Workshop “Lo scenario dell’economia e della finanza” organizzato da The European House – Ambrosetti a Cernobbio. Un percorso che non sarà privo di ostacoli ma che risulta fondamentale per la creazione di un solido bacino di capitali indispensabili a sostenere gli investimenti e la crescita nel Vecchio Continente.

Moderati da Martin Wolf, i partecipanti al primo panel “Agenda per l’Europa – L’unione dei mercati dei capitali e l’unione bancaria europea” hanno affrontato proprio i temi al centro dell’agenda della Commissione Europea: l’armonizzazione delle regole a livello continentale, che passa necessariamente attraverso le riforme a livello nazionale, per definire un quadro regolatorio omogeneo. L’obiettivo resta il completamento di questo processo prima della Brexit, per garantire agli investitori un mercato unico all’interno del quale riversare i capitali indispensabili alla sopravvivenza delle aziende e del sistema bancario europeo.

Proprio le sfide per le banche sono state al centro della prima survey proposta agli imprenditori presenti a Villa D’Este nella seconda giornata del Workshop “Lo scenario dell’economia e della finanza”.

La maggiore sfida secondo il televoto è senz’altro la digitalizzazione del settore e i nuovi modelli di business collegati a questa rivoluzione, con il 34,9 per cento delle preferenze espresse, seppure in calo rispetto allo scorso anno. Segue la regolamentazione e la compliance, con il 32,6 per cento: anche questo un valore in calo di ben 11 punti rispetto al 2017, quando era stata individuata come la sfida principale.

Sale significativamente in classifica il timore della competizione in arrivo da settori e Paesi non regolamentati: si passa dal 20,7 per cento del 2017 al 29,1 del 2018, un fattore legato a filo doppio con un’altra sfida indicata come molto significativa dagli imprenditori. Ovvero i nuovi comportamenti e le aspettative dei clienti. Il cambio dei modelli di business sopra descritto impone un ripensamento delle dinamiche nel rapporto banca-cliente, anche alla luce di nuove richieste che potrebbero arrivare in seguito al rinnovato clima di instabilità geopolitica che preoccupa il 17,4 per cento dei votanti.

Risultato televoto 

 




Lascia un commento

I commenti, i dati personali (nome e/o pseudonimo) e qualunque altra informazione personale inserita dall’interessato saranno diffusi sul sito web in adempimento alla richiesta espressa dall’interessato. Vd. Informativa completa.
Per presa visione e accettazione

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Apprezziamo i vostri commenti. Ci riserviamo di rimuovere le frasi ritenute offensive.