Benvenuto in Ambrosetti Academy: ACCEDI ALL'AREA RISERVATA

Blog

SMART WORKING, E-LEARNING, PERSONAL BRANDING

Sw
Blog

SMART WORKING, E-LEARNING, PERSONAL BRANDING

COME LE NUOVE TECNOLOGIE STANNO TRASFORMANDO IL MONDO DEL LAVORO

Se negli ultimi anni la tecnologia e il digital stavano avendo un impatto importante sul mondo del lavoro, l’emergenza sanitaria che ha colpito l’Italia nei primi mesi del 2020 ha fatto sì che alcuni aspetti cambiassero irrimediabilmente prima del tempo.

I progressi tecnologici, le nuove dinamiche sociali e l’arrivo di nuovi strumenti digitali, hanno scaturito non solo un processo di rivoluzione e automazione, permettendo ai dipendenti di concentrarsi su abilità creative e strategiche, lasciando i compiti più ripetitivi e monotoni alle macchine e all’automazione, ma anche una vera trasformazione nel modo in cui le persone lavorano.

Ecco alcuni degli aspetti più significativi che si sono andati a delineare e che rappresenteranno lo scenario definitivo dei prossimi anni in materia di digitalizzazione del lavoro.

 

Smart Working e riorganizzazione delle aziende

Il termine Smart Working ha cominciato ad essere sempre più utilizzato dalle aziende, fino a diventare una necessità nonché una routine durante il Covid-19. Qui, digitalizzazione e tecnologia hanno svolto un ruolo fondamentale permettendo alle aziende di riorganizzarsi, probabilmente in modo permanente. Lavorando a distanza, è stato necessario migliorare le comunicazioni interne, per assicurarsi che tutte le parti interessate fossero aggiornate su cambiamenti e avanzamenti dei progetti, portando a un maggiore coinvolgimento professionale tutti i dipendenti e i supervisori. Similmente sono cambiati e continueranno a cambiare gli spazi di lavoro: adattandosi alle nuove tecnologie emergenti, le trasformazioni digitali delle aziende vireranno sempre di più verso la creazione di luoghi nuovi e iper connessi.

 

Formazione eLearning

Anche in campo formazione, i nuovi metodi di apprendimento prevedono sempre di più l’utilizzo dell’e-learning come canale primario. Le motivazioni sono diverse: riduzione dei costi di trasferta, un migliore accesso alle informazioni, ma anche la possibilità di coinvolgere un numero di persone maggiore con il conseguente aumento di competenze per più dipendenti possibili.

Personal Branding

Con maggiore digitalizzazione e lavoro in remoto, cambierà anche il modo di attirare e assumere talenti. Per prima cosa, con il lavoro flessibile sarà possibile accedere a pool di talenti diversificati e distribuiti geograficamente su territori più ampi, e questo porterà le persone a prestare sempre più attenzione al proprio personal branding. La possibilità di candidarsi a posizioni fino ad oggi irraggiungibili, indurrà le persone a sfruttare i canali digitali per mostrare le proprie competenze, i propri interessi, e soprattutto a creare relazioni professionali online. La maggiore concorrenza tra candidati e l’aumento di posizioni lavorative, porterà anche le società a trovare nuove idee per trattenere i migliori talenti, utilizzando ad esempio pacchetti di benefit sempre più personalizzati, che possano migliorare la vita professionale e personale dei propri dipendenti, ma soprattutto che riescano a coinvolgerli e aumentarne la produttività.

Il cambiamento straordinario che sta avvenendo nelle aziende in termini di trasformazione digitale è quindi un processo inarrestabile che modificherà per sempre le nostre attitudini e abitudini professionali. Un percorso di evoluzione che non si basa solo sull’utilizzo delle nuove tecnologie ma prevede un coinvolgimento di ogni processo e dei dipendenti di ogni grado, affinché il digitale possa portare benefici e potenziare le capacità societarie, senza appiattire le relazioni professionali o eliminare il capitale umano.