Overview

Valore Acqua

Community Valore Acqua

Dal 2019 The European House – Ambrosetti ha costituito la Community Valore Acqua, una piattaforma di alto livello multi-stakeholder sulla gestione delle risorse idriche come driver di competitività e sviluppo industriale, con l’obiettivo di avanzare proposte al Governo e al sistema-Paese.

Community Valore Acqua per l’Italia

Una filiera dell’acqua efficiente e sostenibile
è un tema «di sistema», con ricadute

per lo sviluppo del Paese e
la quotidianità di cittadini e imprese.

Come 1° Think Tank privato italiano, tra i primi 10 in Europa e nei primi 100 più apprezzati su 8.100 a livello globale, The European House – Ambrosetti ha avviato nel 2019 una Community multi-stakeholder di alto livello che tratti il tema della gestione delle risorse idriche come driver di competitività e sviluppo industriale, con l’obiettivo di avanzare proposte al Governo e al sistema-Paese.

Visita il sito dedicato all’evento digital del 18 Marzo 2020

Position Paper

Mappa concettuale

Comunicato Stampa


Obiettivo della Community Valore Acqua per l’Italia

coinvolgere i diversi attori della filiera idrica estesa (gestori della rete, erogatori del servizio, rappresentanti del mondo dell’agricoltura, player industriali, provider di tecnologia, sviluppatori di software, ecc.) e le Istituzioni di riferimento, in un’ottica di confronto costruttivo e permanente.


La Community Valore Acqua per l’Italia ha la missione di diventare il Think Tank di riferimento per l’elaborazione di scenari, strategie, best practice e politiche per la filiera idrica italiana e l’ottimizzazione del suo sviluppo a livello nazionale, regionale e comunale affinché il Paese possa posizionarsi come benchmark di riferimento europeo e mondiale.

Oggi l’acqua è una risorsa scarsa e sempre più strategica. L’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) ha stimato che entro il 2050 il 40% della popolazione sarà esposto al rischio stress idrico.

Entro il 2030, la scarsità d’acqua in alcuni luoghi aridi e semi-aridi del mondo obbligherà a spostarsi tra i 24 e i 500 milioni di persone. Anche in Europa, in uno scenario di riscaldamento globale di +2˚C, il numero di persone affette da scarsità d’acqua potrebbe passare dagli attuali 85 milioni fino a 295 milioni (pari al 40% della popolazione europea), principalmente nei paesi del Mediterraneo, a partire dall’Italia.

Siamo di fronte al rischio di un potenziale conflitto tra tutela dell’ambiente e garanzia dell’approvvigionamento idrico. La tutela dei bacini idrici, la lotta alla desertificazione e il contrasto al degrado del suolo si scontrano con la necessità di garantire accesso universale all’acqua potabile e a strutture igienico-sanitarie efficienti e migliorare l’efficienza idrica per fare fronte a prelievi di acqua crescenti, spinti anche dall’evoluzione demografica.


#ValoreAcqua

scopri di più

Disporre di una filiera idrica efficiente a 360° è un requisito essenziale per il funzionamento e la competitività di un Paese e della sua economia. 10 dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs) introdotti dall’Organizzazione delle Nazioni Unite nel settembre 2015 sono influenzati da una gestione efficiente delle risorse idriche.

In questo scenario, l’ottimizzazione della risorsa acqua è un obiettivo comune per tutti gli attori della filiera idrica estesa: i gestori e gli operatori del settore civile, l’industria, i rappresentanti del mondo agricolo, i provider di tecnologia, gli sviluppatori di software, le Istituzioni locali e nazionali.

Sulla base di queste considerazioni The European House – Ambrosetti ha avviato la prima edizione della Community Valore Acqua per l’Italia.


Rassegna Stampa

Articolo di approfondimento – Italia Informa


Membri della Community

Main Partners

 

 

Partners

Junior Partners