Osservatorio sulla Trasformazione Digitale dell’Italia | The European House - Ambrosetti

 Forum conclusivo: Roma, 29 novembre 2022 

I risultati della prima edizione saranno presentati all’interno di un Forum finale che si terrà martedì 29 novembre 2022, dalle ore 16.00 alle ore 18.30, a Roma presso l’Hotel The Building (Via Montebello, 126).

PARTECIPA ALL'EVENTO (in presenza o in digitale)


The European House – Ambrosetti, in collaborazione con Fondazione IBM Italia e Fondazione Eni Enrico Mattei, ha lanciato una iniziativa di alto posizionamento e impatto strategico e comunicazionale finalizzata alla costruzione di un Osservatorio Strategico sulla Trasformazione Digitale dell’Italia, con il relativo Rapporto annuale in grado di rappresentare lo scenario della digitalizzazione in Italia e le sue prospettive concrete, divulgandone i risultati con la massima capillarità ed impatto, e fornendo ai policy-maker e ai business leader indicazioni di valore per le scelte sui temi in oggetto.


La missione dell’iniziativa

«Lanciare un progetto di alto posizionamento scientifico e impatto operativo e comunicazionale finalizzato a monitorare e analizzare le dinamiche strutturali e congiunturali della digitalizzazione in Italia, focalizzando gli elementi della trasformazione digitale oggi non pienamente rappresentati dagli indicatori tradizionali, disegnando al meglio il contesto evolutivo e individuando le migliori strategie a livello di sistema-Paese per sostenere il processo di trasformazione digitale valorizzando gli aspetti di etica, inclusione e sostenibilità.»


Numeri chiave del digitale in Italia

80%

persone che usano Internet
almeno 1 volta a settimana
(87% media UE)

40%

cittadini che interagiscono
con la P.A. online
(65% media UE)

56%

imprese dotate di un sito web con
funzionalità avanzate
(62% media UE)


Perché oggi è fondamentale parlare di digitalizzazione?

I 5 motivi alla base della creazione di un Osservatorio sulla Trasformazione Digitale dell’Italia

Gli italiani sono tra gli ultimi in Europa

L’Italia registra un ritardo nella digitalizzazione dei cittadini, della Pubblica Amministrazione e delle imprese – in particolare delle PMI – come anche rilevato dagli indici internazionali: è al 18° posto su 27 Paesi UE nell’Indice DESI e ultima tra le grandi economie d’Europa.

Servono più competenze, connettività e data sharing

Il processo di trasformazione digitale dell’Italia è frenato da carenze nelle competenze digitali diffuse, nella connettività e nel data sharing (per cui solo un terzo delle aziende scambia oggi dati con P.A. e stakeholder).

La digitalizzazione è tra i pilastri del PNRR

Nei prossimi anni sono previsti forti investimenti nella trasformazione digitale: l’Italia destinerà 40,7 miliardi di Euro del PNRR, un ammontare equivalente alla somma di Francia, Spagna e Germania, e il 24% dei fondi supporteranno la digitalizzazione della P.A., che potrà agire da volano di accelerazione.

Partner