Da Nimby a Pimby. Economia circolare come volano della transizione ecologica e sostenibile del Paese e dei suoi territori

03 Settembre 2021

Da Nimby a Pimby. Economia circolare come volano della transizione ecologica e sostenibile del Paese e dei suoi territori

Per rispondere alle sfide della transizione ecologica, l’Unione Europea ha progressivamente aumentato il proprio impegno sulla promozione dell’Economia Circolare. Per questo motivo, a marzo 2020 la Commissione Europea ha adottato un nuovo Circular Economy Action Plan con target che riguardano sia categorie di gestione dei rifiuti, come il riciclaggio di rifiuti urbani e il conferimento di rifiuti in discarica, sia i singoli materiali.

Nello specifico, il nuovo Circular Economy Action Plan fissa per il 2035 l’obiettivo di riciclo di rifiuti urbani al 65% e al 75% l’obiettivo di riciclo dei rifiuti di imballaggio riciclati, con obiettivi diversi per singolo materiale. Il Piano fissa, inoltre, l’obiettivo di conferimento di rifiuti in discarica inferiore al 10%, con divieto di conferire rifiuti differenziabili. Con riferimento a quest’ultimo obiettivo, il posizionamento dell’Italia è ancora lontano attestandosi nel 2019 al 20,9%.


Leggi il Report

Presentazione

Comunicato Stampa