Overview

HIGH LEVEL CONFERENCE

Asia-Europe Cooperation Dialogue | 2019

Seconda edizione
The Westin Chongqing Liberation Square
Chongqing, China
1 e 2 Dicembre, 2019

Asia-Europe Cooperation Dialogue | 2019

Asia-Europe Cooperation Dialogue

I leader europei e asiatici non possono restare a guardare, accettando passivamente un avvenire di conflitti e isolamento, ma devono iniziare ad agire per costruire un futuro migliore attraverso il dialogo e la cooperazione.

Nata da una collaborazione tra The European House – Ambrosetti e Boao Forum for Asia, questa conferenza rappresenta l’appuntamento di riferimento per instaurare nuove relazioni di alto livello con i leader asiatici e rafforzare quelle già esistenti. Questa seconda edizione si colloca in un momento cruciale in cui il baricentro geoeconomico mondiale si sta spostando verso oriente, mentre i principali blocchi economici risentono di spinte crescenti verso la disgregazione. L’approccio isolazionista adottato dagli Stati Uniti negli scambi commerciali sta aumentando sempre più il divario che li separa dagli altri Paesi, tanto a ovest quanto a est. Questa spaccatura è evidenziata soprattutto dai crescenti contrasti con la Cina, le cui misure di rappresaglia potrebbero generare nuove ripercussioni a livello globale.

L’Asia-Europe Cooperation Dialogue riunirà a Chongqing oltre 300 business leader europei e asiatici, istituzioni multilaterali e rappresentanti di governi e istituzioni, che prenderanno parte a un intenso dibattito, per tutta la giornata del 2 dicembre, sui temi strategici per garantire il benessere negli anni a venire:

  • La Belt and Road Initiative e la Strategia di sviluppo europea
  • La cooperazione finanziaria e commerciale tra Asia e Europa
  • Lo sviluppo sostenibile
  • Le smart city e la produzione intelligente

La partecipazione alla conferenza è riservata esclusivamente ad alti dirigenti e può avvenire solo su invito.

Perché è importante

L’Asia-Europe Cooperation Dialogue
rappresenta un’occasione unica per comprendere
un mondo in costante evoluzione e per interagire
con gli altri protagonisti del cambiamento.
Chongqing, potenza industriale della Cina occidentale
e presidio strategico della Belt and Road,
si situa proprio al centro di queste trasformazioni.
In tal senso, la città e i suoi leader non costituiscono
solo il cuore di un Paese in evoluzione che
sta ristabilendo l’equilibrio tra le zone costiere
e l’entroterra e tra le esportazioni e i consumi,
ma sono anche pedine fondamentali nella partita
dell’economia mondiale di domani.

Save the Date

Programma

Comunicato stampa

Relatori confermati della seconda edizione

Esko Aho (former Prime Minister of Finland and Innovation Expert); Shamshad Akhtar (Former Undersecretary General of the United Nations); Ban Ki Moon (Chairman of BFA; the 8th Secretary General of the United Nations); Paolo Borzatta (Senior Partner, The European House – Ambrosetti); Alex Camprubi (Senior International Advisor and Principal China, Fundacion Metropoli); Chen Feng (Chairman, HNA Group); Chen Min’er (Party Secretary of Chongqing); Jiang Zhenhua (Vice President, Inspur Software); Lee Kwang Jae (President, Yeosijae); Leong Sing Chiong (Assistant Managing Director, Monetary Authority of Singapore); Li Baodong (BFA Secretary-General, former Deputy Minister of Foreign Affairs of China); Li Bo (Vice-Mayor, Chongqing Municipal People’s Government, PRC); Liu Lihua (former deputy minister, Ministry of Industry and Information Technology, PRC); Grigori Marchenko (Former Governor, National Bank of Kazakhstan); Alessandra Pasini (Chief International Business Development Officer, Snam); Wang Haifeng (Chief Technology Officer, Baidu); Zhou Xiaochuan (BFA Vice Chairman; Vice Chairman of the 12th National Committee of the Chinese People’s Political Consultative Conference; former governor of the People’s Bank of China).

Scopri di più sui relatori

Presentazione di Alex Camprubi


Per ulteriori informazioni, rivolgersi a Alice Vertemati
+39 02 46753.638  |  cq-dialogue@ambrosetti.eu


Scopri di più sulla prima edizione


 

Una partnership tra
The European House – Ambrosetti e Boao Forum for Asia

Il mondo sta attraversando un cambiamento epocale che ne ridefinirà l’equilibrio geopolitico e geoeconomico nei secoli a venire.

Le nuove vie della seta stanno assumendo un ruolo chiave nel ridurre le distanze tra Asia ed Europa, creando al contempo uno spazio di interconnettività e dinamismo economico in quella che una volta era l’isolata Asia Centrale.

All’interno del continente asiatico, la Cina è il precursore di una nuova fase di apertura che sta già avendo effetti positivi sugli attuali andamenti degli investimenti e sui flussi commerciali su scala globale, e che, in ultima istanza, riconfigurerà la governance economica mondiale così come la conosciamo. La crescita dell’influenza geopolitica della Cina, insieme alla progressiva internazionalizzazione della sua economia, facendo leva sui suoi modelli finanziari, comporterà un inevitabile riassetto dell’equilibrio attuale.

In un’epoca in cui la nuova ondata di isolazionismo americano aumenta sempre più la distanza da questo Paese, l’Europa deve prepararsi ad accogliere il cambiamento, comprendere come riposizionarsi in modo consapevole nei confronti dell’Oriente e porre le fondamenta del suo nuovo Rinascimento.

The European House – Ambrosetti e il Boao Forum For Asia (BFA), le principali piattaforme di collegamento tra imprese e istituzioni rispettivamente in Europa e in Asia, stanno riunendo le forze per dare vita a una piattaforma comune di lungo termine riservata alle élite europee e asiatiche allo scopo di consolidare le relazioni, costruire un rapporto di fiducia e condividere una visione comune sulle cooperazioni future in tutta l’Eurasia.

 

Ulteriori approfondimenti sul programma della prima edizione

 

Boao Forum For Asia

Il Boao Forum for Asia (BFA) è un’organizzazione internazionale non governativa e senza scopo di lucro con sede in Cina. Rappresenta la piattaforma elitaria più prestigiosa in cui leader governativi, aziendali e del mondo accademico dell’Asia e di altri continenti possono avere uno scambio sulle questioni più urgenti che riguardano questa regione dinamica e tutto il mondo. Il BFA mira a promuovere l’integrazione economica regionale e ad avvicinare ancora di più i paesi asiatici ai loro obiettivi di sviluppo. Creato nel 1998 da Fidel V. Ramos, ex Presidente delle Filippine, Bob Hawke, ex Primo Ministro dell’Australia, e Morihiro Hosokawa, ex Primo Ministro del Giappone, il Boao Forum for Asia è stato inaugurato ufficialmente nel febbraio 2001. Ogni primavera, la Conferenza annuale del Forum vede riuniti circa 10 presidenti e primi ministri, 80 ministri e leader di organizzazioni internazionali, 50 economisti, 150 aziende incluse nel ranking Fortune 500, 1600 business delegate e 800 redattori e giornalisti provenienti dall’Asia e da tutto il mondo in una quattro giorni di dialoghi informali e “peer-to-peer” sui temi più pressanti.